PILLOLE MUSICALI ALTAMENTE VITALIZZANTI

casse-monitorEccomi eccomi….finalmente vacanze finite anche se le mie…non lo sono mai state nel vero senso della parola!!! Finisce l’estate, rientro ai propri lavori e alle nostre quotidianità. Articolo bello fresco quindi…..giunti allora alla quinta parte questa volta ci occupiamo delle casse Monitor, i diffusori con i quali componiamo/registriamo e ascolteremo i suoni e/o il Mix di tutti i componenti della song.
Premessa: Come al solito faccio notare che i miei articoli sono frutto delle sole mie esperienze non professionali (purtroppo) e quindi rivolti a chi inizia con le prime nozioni ad affacciarsi a questo modo moderno della musica elettronica/digitale assistita al Computer.
ok…..quindi, le casse così dette Monitor. 
Possiamo definire queste casse come dispositivi acustici da dove viene riprodotta la musica che stiamo componendo. Come le casse del nostro stereo di casa ma con delle enormi differenze. Possono essere classificate di 2 tipi: PASSIVE e ATTIVE. ….io personalmente preferisco le Attive,sempre avute le attive. Il loro amplificatore in ogni cassa (quindi Bi-amplificate) mi permette meno pensieri nel trasporto se necessario. Però….c’è sempre un però … in termini di manutenzione e riparazioni i pezzi di ricambio sono più costosi. Ovviamente anche i costi delle casse stesse sono più elevati rispetto al tipo Passivo,ma è ovvia la loro qualità e problemi zero nel pensare all’abbinamento giusto in eventuali scelte di casse passive..Passive appunto….devono essere per forza allacciate ad un sistema di amplificazione per produrre suono e attenzione, ovviamente vanno lette le caratteristiche e abbinale il giusto amplificatore (ma non è tema nostro).
Allora….prima di ogni acquisto dovrete tenere in considerazione due o tre cosette.. Una delle “cosette” sono le vostre esigenze1- Che tipo di musica pensate di produrre….2- che tipo di stanza avete? (soffitta,camera, garage,scantinato…..grotta 😉 3-Dimensioni casse Monitor. 4- Corretto posizionamento  5-Potenza. 6- Risposta in Frequenza  . Molti di questi diciamo interrogativi spesso vengo sopravalutati ed è uno sbaglio a monte del quale poi ti pentirai strada facendo. Essendo le casse Monitor progettate solo per la produzione musicale e  l’ascolto del vostro insieme di suoni nel Mixer   in seguito devono essere posizionate in modo corretto (quanto possibile) e in stanze acusticamente trattate (quanto possibile e se possibile). Le casse Monitor sono molto diverse da quelle progettate solo per l’ascolto,come possono essere quelle del vostro Hi-Fi in casa o lo stereo in auto, le Monitor (dette anche NEARFIELD) producono il suono in maniera  dettagliata,trasparente,lineare raggiungendo un più ampio range delle frequenze udibili. Le altre sono più “colorite” in determinate frequenze,le basse,o le medie alte, focalizzano così solo alcuni range e meno altri.  Tutto questo cosa comporta? Semplice. Ci permette di far suonare bene le nostre amate tracce(il più possibile consentito),sia nelle Monitor sia poi nello stereo di casa,in auto,alla radio ecc…. fantastico vero? Vi assicuro però (c’è sempre un però ve l’ho detto anche prima) che il merito in fondo in fondo non è solo delle Monitor ma questo argomento per ora non ci tocca 😉
…ma andiamo per ordine: (si fa per dire) 
1–Mettiamo il caso che siate pronti per l’acquisto. Ok,bene, Prezzo? state almeno sopra le 200/300 euro. Marca e modelli vediamo più sotto.
2-Le dimensioni degli altoparlanti. Per questo argomento ho sentito diatribe più disparate e “disperate” di esperti e meno esperti (anche meno meno come me) , eppure l’argomento in se non è da sottovalutare ed è facilissimo incappare in consigli dati a casaccio oppure in maniera poco esaustiva. Vediamo di capirci qualcosa: Regolandosi con le dimensioni in pollici del Woofer ci si può in automatico senza troppi patemi regolarsi con le dimensioni dell’intera cassa. Quanto è più ampio il Woofer sarà più grande la cassa stessa. Woofer di circa 8 pollici avrà più capacità di riprodurre in range dei bassi. Un Woofer da 5 o meno riprodurrà più difficilmente tale range. Personalmente io consiglio sempre di non scendere sotto un valore di 5 pollici altrimenti per i bassi ci sarebbe bisogno di aiutarsi un attimino con un Sub-Woofer per colorire un po’ quella zona dei bassi deficitari. Comunque…….sicuramente nella Elettronica (musica) meglio sentire bene i bassi che sono alla base di tutto.
3–Posizionamento delle casse. Questo è un altro aspetto fondamentale dove in molti per fortuna sono più o meno d’accordo quindi, meno bla bla bla e patemi in giro per i vari forum 😉 Va considerato anche il dove vanno posizionati questi Monitor sul vostro tavolo/scrivania. Bisognerebbe evitare stanze troppo piccole (non è sede qua per i motivi annessi)… evitare angoli, evitare il posizionamento troppo vicino al muro (muro dietro le casse). Che sia una stanza in casa come una camera o un garage scegliere una parete e posizionarsi con la scrivania (tavolo da studio o altro) al centro della parete stessa. Scegliete la parete senza la porta. Scegliete una stanza con poche finestre (1 di solito c’è sempre). Posizionate sul tavolo le vostre casse Monitor ad una distanza dio circa 1 metro dal muro dietro di esse (minimo 50 centimetri). Per quanto riguarda il posizionamento sopra il tavolo/scrivania oppure un supporto apposito sotto le casse questo dipende anche da altri fattori legati a risonanze varie e vibrazioni che di sicuro possono dare fastidio per un ottimo ascolto o registrazioni varie. Potete usare dei comodi libri che faranno spessore fino all’altezza ottimale che spiego più avanti. Personalmente preferisco i Pad isolanti, quelli tipo in gomma porosa. Posizionate le monitor ad una distanza di circa 60 centimetri tra di loro. Mettetevi ora al loro centro seduti al vostro tavolo, posizionate le casse in modo che vi “guardino”. Regolateli ora in altezza,ovvero, i Tweeter devono essere posizionati alla stessa altezza delle vostre orecchie. Quindi: La vostra testa+Monitor sinistro+il destro dovranno disegnare un invisibile  Triangolo Equilatero di circa 60 centimetri per lato e 60° ogni angolo.
Sweet-Spot_1
Da notare che nell’esempio illustrato le casse non sono rivolte verso l’ascoltatore. Errore. Mettetecele come se vi guardassero in viso. 
4– Risposta in Frequenza. 
Sono dati tecnici importanti scritti per ogni tipo ,marca,modello di Monitor. Questo dato indica il range di frequenza disponibile. Il range può variare di molto tra cassa e cassa, estensioni ad esempio tipo 50hz-70khz oppure 35hz-60khz o altri ancora… Bhè, che scegliere.. ogni Monitor ha la sua caratteristica.
5- WATT.
Già che ci siete controllate anche il dato dei WATT ,importante anche questo perchè indica il volume di spinta del suono, la pressione del volume intendo (non quella sonora,altra cosa).. Maggiore è il dato dei Watt maggiore sarà la diffusione del suono nella vostra stanza e maggiori saranno la qualità in quanto pochi watt comporta a perdite di caratteristiche sonore ma anche pericolosi e continui Clipping se alzate il volume.
Inoltre….
Altra caratteristica a “vista” diciamo sono quei buchi alle Monitor.. Fori,fessure..Si chiama sistema di BASS REFLEX Hanno una funzione importante, è inutile spiegare la funzione di un Risonatore qua in questo contesto ma le caratteristiche sono tali. A cosa serve in poche parole? Ha dare un o sfogo a tutto l’interno, in particolare ai Woofer e calibrare un po’ il suono altrimenti sbilanciato nelle sue frequenze e vi assicuro cari miei che se non ci fossero….sarebbe un bel problemino di continui annullamenti di frequenze da impazzire noi e le nostre orecchie. 
Uno sguardo sul retro….
Alcune casse Monitor possono avere sul retro molte funzioni da settare per utilizzarle al meglio. Dal Volume al Gain, l’Equalizzazione (magari solo 3 elementi). Settaggio di tagli su determinati decibel. Settaggio a volte (ma non determinanti) in base a posizionamento e altezza delle Monitor. Il pulsante per il Power. Ovviamente l’alloggio per il cavo della alimentazione e ovviamente le Uscite Audio.   Queste possono essere Bilanciate , meglio che lo siano….XLR Le migliori… Oppure Jack trs altrimenti anche RCA (in Monitor di fascia inferiori).
Parlando i soldoni…..
Portafogli alla mano…. Se dovessi consigliare solo in base alla spesa effettiva io direi di stare su prezzi non inferiori alle 300 Euro circa Minimo…. i prezzi si intendono a singola cassa… quindi… minimo minimo ci si può stare sui 250/300 in su….più o meno. Per iniziare la vostra avventura nella Computer Music potete stare nella fascia semi Pro che va (prezzo inteso) dai 300 ai 1000 a coppia. Personalmente io uso delle vecchie Tascam VL del 2005 con le quali mi ci trovo a meraviglia da anni ormai. Purtroppo non posso consigliare assolutamente delle casse in specifico per quella musica specifica perchè non esistono Monitor che possano andare bene a tutti,a molti, per uno specifico genere musicale. Una Tascam come le mie possono essere orribili a pinco….così così a tizio…..buone a me…..ottima a caio!! Quindi?? Compludendo… Vi rimando a chi ne sa più di me per i consigli delgli acquisti con una serie di buoni link dove spedirvi su siti gestiti da professionisti. 
Un caloroso saluto e Buona Musica a tutti

https://www.musicoff.com/audio-1/audio-recording

https://www.strumentimusicali.net/sottocosto.php

https://www.kinarecords.com/migliori-studio-monitor/

Donazioni :  https://paypal.me/PsyDen71

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Annunci

Eccomi eccomi….dopo la pausa estiva,ora in autunno un altro appuntamento con alcune notizie fresche fresche sui vst e fx (possibilmente Free) da utilizzare per la nostra amata musica. Buona composizione a tutti 😉

https://www.kvraudio.com/product/surge-by-vember-audio

https://www.kvraudio.com/nl/42688

http://www.ocenaudio.com.br/

https://www.kvraudio.com/product/fazortan-2-by-d16-group

http://www.vocaloid.com/en/support/download/update_v5e/

https://www.kvraudio.com/news/image-line-updates-fl-studio-to-v20-0-4-42600

https://www.kvraudio.com/product/youlean-loudness-meter-by-youlean

Occhio ragazzi sto mettendo un po’ di news su virtual istrument un po’ Impegnativi coome performance. Consiglio a chi si cimenta da poco nel mondo della Computer Music di rivedere un po’ i miei primi articoli sulla composizione musicale al PC.

http://www.devilsoundz.com/

https://www.kvraudio.com/product/dead-duck-deducktion-by-dead-duck-software

https://www.kvraudio.com/kvr-developer-challenge/2018/

https://loudmax.blogspot.com/

https://www.kvraudio.com/product/discovery-by-discodsp

 

Altro appuntamento con una piccola raccolta delle novità sui Virtual Fx and Instrument da usare con le nostri amati Sequencer al PC. Buona musica a tutti:

https://www.qataz.com/free_pianos

https://mercuriall.com/cms/details_freestuff

http://www.meldaproduction.com/

https://www.kvraudio.com/more/2271

https://www.kvraudio.com/news/infected-mushroom-and-polyverse-release-wider—free-stereo-effect-plug-in-41306

https://www.kvraudio.com/news/riffstation-pro-now-free-41355

https://www.kvraudio.com/news/minimal-instruments-releases-kick-n-snare—free-rompler-plug-in-for-mac-and-win-41449

Ogni tanto metto il link per l’ultimo aggiornamento di Audacity, vero  e proprio Editor completamente Free e di facile utilizzo. In questa released esiste anche la possibilità di usare vari Plugin di varie piattaforme e regolarli in real time.

https://www.audacityteam.org/

Eccoci qua….Dopo una lunga pausa di riflessione e in attesa di trovare il tempo per un nuovo articolo sulla Computer Music un nuovo appuntamento con novità riguardanti i vari Plugin vsti/fx per la nostra amata musica.

https://www.kvraudio.com/news/minimal-instruments-releases-raijin—drum-pads—edm-oriented-drum-pads-plug-in-for-win-and-mac-vst-and-au-40907

https://www.kvraudio.com/product/bitmeex-by-beatassist-eu

https://www.kvraudio.com/product/acon-digital-multiply-by-acon-digital

https://www.kvraudio.com/product/anna-by-outsim

https://www.kvraudio.com/product/se-polymod-kx-by-kx77free

https://www.kvraudio.com/news/velltone-music-releases-ultimate-piano-free-for-sylenth1-40810

https://www.kvraudio.com/news/audacity-updated-to-v2-2-2-40382

https://www.kvraudio.com/news/beatassist-eu-updates-bitmeex-to-v1-02-for-windows-40425

https://www.native-instruments.com/en/

In questo sito troverete consigli per tutti i gusti, persone molto preparate spiegano benissimo funzionamento e trucchi,segreti dei più famosi e venduti strumenti hardware e software in commercio per la composizione di musica elettronica in genere.
http://www.audiocentralmagazine.com/

https://www.dancemidisamples.com/format/free-packs/

Sound Cloud my production

Pronti via col nuovo anno insieme a voi per un altra sbirciata nel mondo dei Virtual Instruments. Questo mese anche un po’ di buoni sample Free. Buona musica a tutti.

https://audiokitpro.com/

http://www.vstzone.sk/

http://www.soundhack.com/freeware/

http://hgsounds.com/product/singularity-lite-for-kontakt-5/

http://www.vst4free.com/

 

La vita attraverso il cinema

La vita attraverso il cinema

ArteIvan

Un altro mondo

La Peluso's Blog

...Per aspera ad astra...

noisy.vagabond

the art/music/games/gadgets of c. 'transient' martin aka fascinating earthbound objects, beat.dowsing, harmonic defiance, quietest, etc.

NOAR

Logbook

DJ.Nhoa

FEEL THE MUSIC

The FXB Project

Soundware for everyone

WordPress.com Apps

Apps for any screen

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Code? Boom.

Exploring interesting ways of learning about Computer Science

marco borsatti

L'artigiano del suono

djsimos.wordpress.com/

PILLOLE MUSICALI ALTAMENTE VITALIZZANTI

Sendreacristina

Opere. (tell : 3403738117 )

de la Mancha plugins

free VST plugins for windows hosts

dancemidisamples.wordpress.com/

Dance MIDI files and WAV Samples

Qubenzis Psy Audio

Psychedelic- Progressive- & Dark- Trance, QPA's Discography, Electronic Music Production, samples and loads of psy loops.